NEWSLETTER da Boom fino al 25 giugno

Si continua a girare con le sportine dei libri, ma senza rinunciare al progetto Virtual Trame che ci ha dato belle soddisfazioni, e la possibilità di rimanere in contatto con persone e progetti che amiamo…

Abbiamo ripreso coi soliti orari, unica variazione della prossima settimana, quella dal 14 al 19 giugno: lun mer e gio 9,30-16,30 mar ven e sab 9,30-19,30

Ci si vede a Trame o in giro o sul web!

Domenica 13 giugno alle 19,30
alla biblioteca Salaborsa in piazza del Nettuno a Bologna
presentazione del libro “La capra canta” (Topipittori) con l’autrice Giusi Quarenghi. Modera Giovanna Zoboli.
Ingresso gratuito su prenotazione segreteria@hamelin.net
Bookshop a cura di Trame

Giusi Quarenghi presenta la sua ultima raccolta di poesie “La capra canta” (Topipittori): 77 poesie, illustrate da Lucio Schiavon, che raccontano la rabbia, la nostalgia, il dolore, la gelosia e la gioia delle bambine e dei bambini.

Questo incontro fa parte di BOOM! Crescere nei libri 2021, un progetto promosso da Comune di Bologna, Bologna Biblioteche, Patto per la lettura Bologna, BolognaFiere.
A cura di Hamelin Associazione Culturale e Biblioteche Bologna.
In occasione di Bologna Children’s Book Fair. Nell’ambito di Bologna Estate 202

Martedì 15 giugno alle 18 per Virtual Trame
Luciano Mazziotta presenta “Narrazioni” (Seri Editore, 2021) di Sergio Rotino, e “Tarsia/Coro” (Zacinto Edizioni, 2021) di Lorenzo Mari, in dialogo con gli autori.

Incontro conclusivo della rassegna Paesaggi di Poesia 2020/2021, stagione virtuale dedicata in quest’anno a curatele e traduzioni in attesa di tornare in presenza in un prossimo futuro.

Il rischio più grande di pubblicare un libro di poesia nel 2021 può essere quello di tematizzare il “dolore comune” che abbiamo attraversato e continuiamo ad attraversare.
Non corrono questo rischio, né cadono in questa retorica, le raccolte di Lorenzo Mari e di Sergio Rotino che, pur con un occhio generazionale differente, mettono al centro dei loro versi l’esperienza del taglio e dei fallimenti della società borghese.

Mercoledì 16 giugno alle 15

nell’ambito della rassegna CoolTour (a cura di Ascom Bologna)

Visita al complesso del Baraccano.
Alle 17,15 in Sala Biagi incontro con Cristiana De Santis, curatrice di “Per scrivere bene imparate a nuotare. Trentasette lezioni di scrittura ” (Mondadori, 2020). L’autrice dialoga con Alberto Sebastiani.

Bookshop a cura di Trame.

Appuntamento alle 15 all’entrata del Quartiere in via Santo Stefano 119. 
Prenotazione obbligatoria al numero 051 6487558


Alle 17,15 Cristiana De Santis sarà in dialogo con Alberto Sebastiani sulla scrittura di Giuseppe Pontiggia.


“Per scrivere bene imparate a nuotare” è il titolo di una delle 33 lezioni di scrittura uscite sul mensile “Wimbledon – La gente che legge” nei primi anni Novanta, riunite in questo volume insieme con un corso breve di scrittura (per addetti ai lavori e non solo) uscito per “Sette – il Corriere della Sera” nel 1994. Siamo all’inizio di un fenomeno (la diffusione delle scuole di scrittura creativa in Italia) che vede in Giuseppe Pontiggia (scrittore, docente e consulente editoriale) un punto di partenza e di riferimento: nel 1985 nasceva Milano la prima scuola di scrittura “espressiva”. La Postfazione al libro ripercorre, sullo sfondo della storia culturale di quegli anni e della biografia intellettuale di Pontiggia, la genesi di una sfida intellettuale: “insegnare quello che non si può insegnare”, limitandosi a ciò che è insegnabile. Cominciando dalla tecnica, entrando nell’officina di uno scrittore, imparando a leggere per scrivere.

Cristiana De Santis, curatrice del volume, insegna Linguistica italiana e Didattica dell’italiano all’Università di Bologna.



Alberto Sebastiani, pubblicista, insegnante e ricercatore, collabora alle pagine culturali di “la Repubblica”, lavora per l’Università di Bologna e a progetti editoriali e televisivi. Tra i suoi libri più recenti, ha pubblicato “Nicolas Eymerich. Il lettore e l’immaginario in Valerio Evangelisti” (Odoya 2018) e “Padre nostro. Riscritture civili di una preghiera tra musica e letteratura” (EDB 2020), e curato i tre volumi che raccolgono i tredici romanzi del «Ciclo di Eymerich» di Valerio Evangelisti (Mondadori 2019).


Venerdì 18 giugno a partire dalle 20 al TPO in via Casarini a Bologna
presentazione del nuovo numero di Zona Letteraria con fonovaligie viniliche a cura di Checco “Ted Nylon” Garbari.
Bookshop a cura di Trame

Uscito in questi giorni il numero 6 della rivista Zona Letteraria di Prospero edizioni “MUSICA E IMPEGNO CIVILE, OGGI”
La musica offre ancora spazio all’impegno civile come ha fatto in passato? Che funzione ha oggi la musica all’interno della sensibilizzazione civile, intorno a temi sociali e politici? Articoli, rubriche, editoriali che declinano il tema scelto, accompagnati da un ampio apparato fotografico.

Con i contributi di: Silvia Albertazzi, Carlo Babando, Stefano “Cisco” Bellotti, Stefano Calanchi, Giorgio Canali, Francesco Carlo (Kento), Andrea Cegna, Giuseppe Ciarallo, Franco Foschi, Luigi Franchi, Luca Gavagna, Agostino Giordano, Alessio Lega, Giovanni Marchetti, Pierpaolo Martino, Franco Minganti, Cristina Muccioli, Alfredo Pasquali, Federico Picerni, Davide Romagnoni (Vallanzaska), Sergio Rotino, Marco Rovelli, Sergio Secondiano Sacchi, Francesco Samarini, Alberto Sebastiani, Daniele Sepe, Fabio Treves, Paolo Vachino, Valentina Vetri, Giovanni Pietro Vitali.

Lunedì 21 giugno a partire dalle 17
in giro per Bologna e in piazza Pasolini “Voci piene di Humus” omaggio a Piero Santi

A 5 anni di distanza dalla prematura scomparsa di Piero Santi, voce storica della radiofonia bolognese, Associazione Humus e NEU RADIO vogliono ricordarlo con un evento radiofonico e un percorso itinerante in bicicletta, attraverso i luoghi della cultura in città che Piero amava. Grazie al contributo degli amici e della moglie di Piero, oltre alla diretta radiofonica, i partecipanti potranno ascoltare alcuni stralci delle sue trasmissioni nello spazio all’interno della Cineteca di Bologna, tramite un’installazione audio-video per ricordarlo, a cura di Pietro Borzì.
Con la partecipazione di Gianluca Farinelli, Emidio Clementi, Angela Malfitano e Guglielmo Pagnozzi e tanti altri amici.

Tappe e orari di ritrovo: Piazza del Nettuno, ritrovo in bici alle 17, Arena del Sole prima tappa alle 17,30, e per finire Piazzetta Pasolini alle 18 ove inizierà la diretta radiofonica anche su neuradio.it ospiti di Il Cameo.
𝐏𝐚𝐫𝐭𝐞𝐜𝐢𝐩𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐥 𝐭𝐨𝐮𝐫 𝐢𝐧 𝐛𝐢𝐜𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐯𝐢𝐚 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐨𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐭𝐫𝐚𝐦𝐢𝐭𝐞 𝐦𝐚𝐢𝐥 𝐚 𝐚𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞𝐡𝐮𝐦𝐮𝐬.𝐛𝐨@𝐠𝐦𝐚𝐢𝐥.𝐜𝐨𝐦 (massimo 50 partecipanti) 𝐞 𝐭𝐞𝐬𝐬𝐞𝐫𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐀𝐈𝐂𝐒 per l’anno 2020-2021.
In caso di maltempo la biciclettata verrà cancellata ma l’evento radiofonico (dalle 18 in piazza Pasolini) si svolgerà in ogni caso, sempre presso il Cameo, il punto ristoro del Cinema Lumière.

L’Associazione Humus prende il suo nome proprio dalla trasmissione storica di Piero Santi, caporedattore culturale di Radio Città del Capo e voce storica dell’emittente bolognese. NEU RADIO negli anni ha sempre reso omaggio all’amico e collega con una trasmissione speciale in concomitanza con l’anniversario della sua prematura scomparsa, avvenuta il 21 giugno 2016, per mantenere vivo il ricordo di un amico e della sua eredità, ovvero di un certo modo di fare cultura e di fare radio.

Venerdì 25 giugno per Virtual Trame
chiacchierata con i “Supplenti” (Pendragon) appena uscito nella collana “I chiodi” diretta da Matteo Marchesini per Pendragon.

“Mi pongo un interrogativo kantiano: come è possibile Roma?” sembra abbia detto una volta Franco Fortini arrivando nel caos di Termini. La stessa battuta si potrebbe ripetere per la nostra scuola. Questo romanzo racconta l’anno scolastico di tre trentenni che passano per tutte le stazioni della fantozziana via crucis cui vengono sottoposti i “laureati in precariato”: convocazioni affollate dove il prossimo ti appare “sostanzialmente mostruoso”, contratti collettivi temibili “come la Sibilla” (cioè per ciò che non dicono), scrutinii più grotteschi di quelli usciti dalla fantasia di Mastronardi, Piani Educativi Individualizzati che hanno più livelli di lettura della Divina Commedia. Siamo in un liceo che ereditando lo spirito della morettiana Marilyn Monroe è intitolato a DiCaprio, ma nei cui corridoi rimangono ancora le insegne crepuscolari di mezzo secolo fa: fotocopiatrici che si avviano con un colpo di tacco alla Fonzie, armadietti pieni di garze scadute nei primi anni novanta, lampadine fulminate.
L’ambientazione è toscana, e gli autori hanno un ottimo orecchio per i gerghi e i tic del lavoro culturale. Qui però la satira si scioglie in una comicità esuberante alla Tom Sharpe. Si può pensare che il suo oggetto sia stato irreversibilmente travolto dalla pandemia. Ma in realtà il dibattito pedagogico di quest’ultimo anno non ha fatto che estremizzare i caratteri metafisici del MIUR: dubitiamo che un romanzo sulla scuola italiana, soprattutto se parla così realisticamente di supplenti, possa diventare un romanzo storico.

Francesco Brusco, nato a Modena nel 1978, ha studiato musica e storia dell’arte ed è docente di sostegno. Martina Mengoni, nata a Pontedera nel 1985, insegna e studia dividendosi tra Berna e la Valdera. Valentina Nappini, nata ad Arezzo nel 1988, è docente precaria di storia e filosofia in provincia di Pisa.

Matteo Marchesini è nato nel 1979 a Castelfranco Emilia e vive a Bologna. Ha pubblicato le satire di “Bologna in corsivo” (Pendragon 2010), il romanzo “Atti mancati” (Voland 2013, entrato nella dozzina dello Strega), le raccolte critiche “Da Pascoli a Busi” (Quodlibet 2014) e “Casa di carte” (Il Saggiatore 2019), le poesie di “Cronaca senza storia” (Elliot 2016), i racconti di “False coscienze” (Bompiani 2017) e “Miti personali” (Voland 2021).
Collabora con Il Foglio, Il Sole 24 Ore, Radio Radicale e il blog Doppiozero.

NEWSLETTER ricca, a cavallo fra maggio e giugno

Vita che pulsa a Trame e nei dintorni, in questa luminosa e ventosa primavera. E cose da vedere o fare ne spuntano in ogni dove. Quindi leggete fino in fondo!

Soliti orari, tranne sabato 29 che si chiude alle 18,30, fino a giovedì 3 giugno, con apertura anche il 2, festivo, dalle 9,30 alle 17 circa. La libreria potrebbe essere in pausa fra il 4 e il 7 giugno. Se potete prima di passare in quei giorni chiamate allo 051-233333. A seguire Virtual Trame, e alberi da incontrare, e cose a profusione.

Un’ultima cosa: il nostro illustratore del cuore, Roberto Grassilli, aka PhilAnka con Lino e i Mistoterital, ha pubblicato con Sabir “La polizia della nanna”. Prenotate entro il 31 maggio la vostra copia, mandandoci una e mail con nome cognome e un vs telefono, e fateci sapere a chi volete dedicarla, noi lo faremo lavorare, e poi ci faremo spedire il tutto passata la metà di giugno!

Martedì 25 maggio verso le 18
passerà in via Goito, davanti a Trame, la Vespa di Fabio coi suoi libri.

Questo il messaggio arrivato da Fabio Mendolicchio, editore Miraggi: “Miraggi compie 11 anni e da 4 anni a sta parte produce libri di alto valore che vogliamo comunicare a più persone possibili. Gli investimenti hanno bisogno di amplificazione e di far conoscere questi autori straordinari che con fatica cerchiamo di far arrivare al lettore.
Ora parto io e vado incontro al lettore.
Tappe principali: 17 maggio Parma – Libreria Diari di Bordo, 18 maggio Firenze – Libreria Libraccio, 19 maggio Roma – Libreria I Trapezisti, 20 maggio Roma – Libreria Altroquando, 21 maggio Napoli – Libreria Io Ci Sto, 22 maggio Lamezia Terme CZ – Libreria Tavella, 23 maggio Conversano BA – Libreria Skribi, 24 maggio Montesilvano – Libreria On The Road, 25 maggio Bologna – Libreria Trame, 26 maggio Udine – Libreria Einaudi, 27 maggio Capriolo BS – Libreria Muratori, 28 maggio Milano – Libreria Il Covo della ladra di Libri
Strada facendo sono tantissime le librerie che passerò a trovare! Spazio anche all’improvvisazione laddove ne scorgessi una nuova…
Parte delle dirette streaming andrà in onda sul canale YouTube di Miraggi Edizioni per chi non fosse sui Social Networks. Gran parte del tour sarà raccontato sui Social della casa editrice Miraggi, Instagram, Twitter e Facebook, sia post e dirette, stories che letture dei libri ogni qualvolta mi fermerò.”

Ecco perché martedì 25 maggio verso le 18 arriverà a Trame la Vespa di Fabio coi libri editi da Miraggi. In libreria come ben sapete non possiamo ospitare incontri. Poi ci si sposta al Cameo in piazzetta Pasolini adiacente la Cineteca per un bicchiere in autogestione a partire dalle 19.
Prenotiamo qualche posto, ma se siete più di due persone, e volete incontrare il viaggiatore, scrivete alla mail info@ilcameo.net dicendo che siete con Trame.

Mercoledì 26 maggio alle 18 per Virtual Trame
Valerio Varesi presenta “L’ora buca” (Frassinelli) in dialogo con Elisabetta Pasquali.

Nell’aula professori di una non meglio identificata scuola superiore, con una regolarità dettata dagli orari di docenza e soprattutto dalle anelate ore buche, due insegnanti di fisica si incontrano, chiacchierano del più e del meno e disquisiscono di massimi sistemi sotto lo sguardo benevolo e forse moderatamente onnisciente dell’epicureo bidello Mario. Avendo formazione scientifica, i due uomini non possono evitare di valutare la loro condizione – umana, s’intende – precariamente associata a quella di un pianeta che assomiglia molto a un arancino (con una crosta fragile e un centro incandescente) vagante nell’universo infinito. Per uno dei due, d’ora in poi il Professore, è anche diventato difficile, se non impossibile, rispettare i dettami del programma: gli pare umiliante raccontare e vendere per certezza granitica qualche legge, confutabile per sua stessa natura, a quei ragazzi che di certezze ne hanno pochissime. È così che, per conquistare un posto nel mondo che sia all’altezza delle sue ambizioni, il Professore si imbatte nell’Agenzia. Che dopo una serie di workshop e di test, lo arruola nelle sue fila per una missione molto particolare: distruggere la reputazione di un uomo politico diffondendo fake news. Niente di più facile, e un trampolino di lancio per il Professore. Ma soddisfare le aspettative della inquietante e potentissima Agenzia, non basta. E il patto del Professore prevede un prezzo sempre più alto.

Valerio Varesi, nato a Torino nel 1959, vive a Parma e lavora nella redazione de la Repubblica di Bologna. Romanziere eclettico, è il creatore del commissario Soneri, protagonista dei polizieschi che hanno ispirato le tre serie televisive Nebbie e delitti con Luca Barbareschi.
I romanzi con Soneri sono stati tradotti in tutto il mondo e nel 2011 l’autore è stato finalista al CWA International Dagger, il prestigioso premio per la narrativa gialla. Nel 2017 ha vinto il premio Violeta Negra per il miglior romanzo noir.

Elisabetta Pasquali è docente di Lettere al Liceo Fermi di Bologna e autrice di manuali scolastici di Storia per l’editore Loescher.

Domenica 30 maggio con Baba Jaga a Cà Colmello
dalle 12,30 fino al tramonto, per trascorrere un tempo lento. Porta il cestino e una coperta per il tuo pic-nic, strumenti musicali, giochi d’aria e allegria!
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro il 27 maggio! INGRESSO con contributo libero e consapevole
INFO e PRENOTAZIONI info@babajaga.it 3492826958

Ci sono giornate che sono segnate sul calendario da molto tempo, giornate per grandi e piccini, per guardarci negli occhi e nel cuore, per conoscere gli alberi del nuovo frutteto della Libreria Trame, per salutarci da vicino e rivivere ancora una volta Ca’ Colmello e la sua bellezza, prima dell’estate e dei passi nuovi in costruzione. Avremo bisogno di tutto il vostro calore e bene.

Ci saranno libri da leggere sotto agli alberi, il pic-nic sull’erba e i piedi scalzi , gli animali e il verde che profuma d’estate in arrivo e parole…quelle che leggerà chi vorrà.
Portate parole in dono, una pagina di un libro speciale, una poesia.
Tessiamo vicinanza che riluce, per guardare avanti con dolcezza.
Oltre alla cucina nel bosco per bambini/e, un angolo colori, un’altalena nel bosco ci saranno anche LE PETIT Mini mercatino di bellezze / CALLUNA CARTILEGI Quaderni e altre bellezze di carta / GIADA FUCCELLI Illustrazioni / BRUNO FRONTEDDU Creazioni in legno / LA MIA CASA AZUL Abiti vintage con amore / STEFANO VACCHI Lampade

Martedì 1° giugno alle 18 per Virtual Trame
incontro su “Bastarde di Francia. La figlia del cardinale” di Alessandra Giovanile e Virna Mejetta (Piemme).
Le autrici dialogheranno con Laura Cardia, giornalista freelance che scrive per Il Venerdì, Abitare, Il Messaggero, La Stampa, Oggi, Vanity Fair, F, L’Espresso.

E se “I tre Moschettieri” fossero stati scritti da una mano femminile? Anzi due!
In “Bastarde di Francia. La figlia del cardinale” Alessandra Giovanile e Virna Mejetta raccontano un mondo parallelo a quello narrato dal maestro Alexandre Dumas, concentrando l’attenzione sui personaggi femminili.
La chiave scelta permette loro di mettere al centro della narrazione due donne che lottano per ritagliarsi un ruolo in un mondo declinato al maschile, scontrandosi con realtà assai più forti di loro.

Nella Francia del 1630 governata da Louis XIII e dal Cardinale Richelieu, le giovani Madeleine Pidoux e Cécile de La Baume si oppongono strenuamente a un destino imposto da altri. Lontane e senza essersi mai incontrate, sono legate dai ricordi di coloro che le conoscono entrambe.
Mentre Cécile è prigioniera, cortigiani e moschettieri accompagnano Madeleine alla ricerca di prove che aiutino a screditare il Cardinale agli occhi del Re. Si sa, chi ha accanto un moschettiere perde il battito del cuore in un istante. Madeleine non si lascerà distrarre e ci trascinerà per mano in questa vicenda di intrighi, duelli e determinazione femminile.

Alessandra Giovanile e Virna Mejetta si sono conosciute sul web e hanno scritto questo romanzo storico con un oceano di distanza tra loro. Aiutate dalla tecnologia, si sono tuffate insieme nelle cupe atmosfere di un’epoca in cui le divergenze si risolvevano solo con la violenza.

Trame sarà anche impegnata in due bookshop, il primo sarà sabato 29 maggio all’arena Puccini per Enrico Brizzi e Bastogne25 dalle 19, l’altro il 2 giugno, stessa location stesso orario per il monologo di Gabriella Greison. Sono eventi a pagamento, per saperne di più info@locomotivclub.it