NEWSLETTER dalla Fiera del Libro per ragazzi verso l’infinito (e oltre…)

Orari speciali in occasione della Fiera del Libro per ragazzi:
domenica 2 aprile dalle 15,30 alle 20
lunedì 3, martedì 4 e mercoledì 5 aprile dalle 10 alle 20.

E i quattro appuntamenti organizzati in occasione della Fiera.
A seguire due incontri in trasferta alla Cabral e alle Stanze, venerdì 7 alle 18 Andrea Appetito con “Tomas” (Effigie) e sabato 8 gruppo di lettura alle 14,30 e alle 18 Gabriella Mazzocchi con “Storie di piazza” (Librati).
Sunto poi schede, come sempre vi aspettiamo.
A Trame e dintorni.

Appuntamenti per la Fiera del libro in libreria:
Domenica 2 aprile alle 18,30
“La macchia (secondo titolo di Le avventure di Alina)” di Marina Rivera.
Libro e cd con la musica di Luis Bacalov e testi di Janna Carioli.
Edizioni Cni music.

Lunedì 3 aprile alle 18,30
mostra delle illustrazioni e presentazione di “Nel paese di Mister Coltello”
di Federica Iacobelli e Leonard. Con il giornalista Francesco Satta
Esordio della casa editrice Les Mots Libres

Martedì 4 aprile alle 18,30
presentazione del libro “Il segreto delle cose” di María José Ferrada, illustrazioni di Gaia Stella, traduzione di Marta Rota.
Edizioni Topipittori

Mercoledì 5 aprile alle 18.30
incontro con lo scrittore gallego Xosé Ballesteros e con l’illustratore italiano Marco Somà, autori dell’adattamento del racconto popolare “I tre porcellini”. La responsabile della casa editrice Lola Barcelò condurrà il colloquio.
Edizioni Kalandraka Italia

E per il dopo Fiera ecco gli appuntamenti:

mercoledì 5 aprile alle 17,30
presso la Biblioteca Amilcar Cabral in Via S. Mamolo 24, Bologna
ESOTISMO, BORGHESI E AVVENTURIERI ITALIANI IN TERRA D’AFRICA
Presentazione del romanzo “La grande A” di Giulia Caminito (Giunti, 2016).

Mercoledì 5 aprile alle 21
alle Stanze in via del Borgo di San Pietro 1 a Bologna
LEGGERE È UN GIOCO DA RAGAZZI | Reading di Massimo Vitali a zig zag tra Gianni Rodari e Luigi Malerba.

Venerdì 7 aprile alle 18 in libreria
presentazione del libro di Andrea Appetito “Tomas” (Effigie).
L’autore ne parlerà con Flavia Tommasini giornalista, direttrice di Radio Kairos, animatrice del Tpo di Bologna e influencer dei bassifondi web.
E sarà presente in libreria come apprendista libraio nel pomeriggio…

Sabato 8 aprile alle 14,30 in libreria
il gruppo “Letture sul sofà” si confronterà su “Stupore e tremori” di Amelie Nothomb, edito da Voland.
Chi vorrà contribuire è il benvenuto.

Sempre sabato 8 aprile alle 18 in libreria
presentazione del libro di M. Gabriella Mazzocchi “Storie di piazza” (Librati).
Oltre all’autrice, interverranno alla presentazione Claudia Clementi (Direttrice Casa Circondariale “Rocco D’Amato” di Bologna) e Giovanni Marchetti (Professore Straordinario di Letterature Ispano-Americane dell’Università di Bologna).

Appuntamenti per la Fiera del libro in libreria

Domenica 2 aprile alle 18,30
“La macchia (secondo titolo di Le avventure di Alina)” di Marina Rivera. Libro e cd con la musica di Luis Bacalov e testi di Janna Carioli.
Edizioni Cni music.

Alina entra in scena con secchio e pennello per sperimentare, per esprimersi. Ad un certo punto macchia tutto e viene punita. Ritaglia la sua macchia, il suo errore, la fa diventare un aquilone per fare un viaggio. Al suo ritorno incontra Pollock che in un gesto simile costruisce la sua opera.
Però, anche lui! E su, tuffa nuovamente nella macchia.

Lunedì 3 aprile alle 18,30
mostra delle illustrazioni e presentazione di “Nel paese di Mister Coltello” di Federica Iacobelli e Leonard.
Casa editrice Les Mots Libres

Questo è il primo titolo della casa editrice Les Mots Libres, nata a Bologna nel 2016.
Stella Stern è una moderna Alice che si ritrova improvvisamente a scoprire la figura di Mister Coltello: David Bowie. Tra volti illustrati, incontri visionari e costumi multiformi, la protagonista si tuffa a occhi aperti nel mondo dell’artista britannico, un mito della musica a lei ignoto.

Martedì 4 aprile alle 18,30
presentazione del libro “Il segreto delle cose” di María José Ferrada, illustrazioni di Gaia Stella, traduzione di Marta Rota.
Edizioni Topipittori

In ogni casa, nascosta agli occhi distratti dei suoi abitanti, si dispiega segretamente la vita delle cose, fatta di meravigliosi e misteriosi eventi, di lingue sconosciute e di affascinanti microstorie sussurrate sottovoce da chi ne è protagonista. Vi sono lampade-lucciole, ombrelli-fiore, orologi dal cuore pieno di minuti, bambini di neve dolce, fiammiferi come minuscole primavere, libri addormentati e matite contabili. Il sognante splendore delle parole della poetessa spagnola María José Ferrada brilla accompagnato dalla luminosità di segno delle illustrazioni di Gaia Stella.

María José Ferrada (Cile) è giornalista e scrittrice. I suoi libri per bambini sono stati pubblicati in Cile, Spagna, Argentina, Colombia, Italia e Brasile. Le sono stati assegnati: il Premio Poesía para Niños Ciudad de Orihuela, Premio Academia Chilena de la Lengua, Premio Banco del Libro de Venezuela, Premio Marta Brunet e il Premio Literatura Municipalidad de Santiago. Il suo libro Niños, dedicato ai bambini giustiziati e desaparecidos durante la dittatura cilena, è stato scelto per rappresentare il Cile nel catalogo di Ibby Internacional nella categoria Miglior Autore. Attualmente lavora realizzando corsi di scrittura creativa per bambini e adulti.

Gaia Stella è nata nel 1982 a Milano, dove vive e lavora come illustratrice e grafica. Ha progettato e illustrato diversi albi per editori italiani e stranieri. Ha pubblicato, tra gli altri, per Mondadori, Feltrinelli, Einaudi, Salani, Topipittori, La Joie de Lire, Hélium. I suoi lavori sono stati selezionati a Lisbona per Ilustrarte 2014, importante Biennale Internazionale di Illustrazione.

Mercoledì 5 aprile alle 18.30
incontro con lo scrittore gallego Xosé Ballesteros e con l’illustratore italiano Marco Somà, autori dell’adattamento del racconto popolare “I tre porcellini”. La responsabile della casa editrice Lola Barcelò, condurrà il colloquio.
Edizioni Kalandraka Italia

L’intraprendenza, la creatività e la solidarietà sono i valori che caratterizzano il racconto tradizionale “I tre porcellini”. Le illustrazioni di questo adattamento spiccano per le sfumature calde e dettagliate, sia nell’architettura che nell’arredo degli interni, nonché nell’espressività dei personaggi.
“I tre porcellini” è un racconto del folklore europeo dalla struttura iterativa che invita a leggere, contare, narrare e soffiare, come fanno i protagonisti dopo aver sconfitto le avversità. Condivide con altre fiabe classiche per l’infanzia il ritmo della narrazione proprio della tradizione orale. Lo scrittore Xosé Ballesteros ci propone un adattamento concentrato sull’avventura, nella ricerca di una voce primordiale, lontana dagli stereotipi culturali.

Xosé Ballesteros è scrittore, editore, traduttore, esperto di letteratura per l’infanzia e cofondatore di Kalandraka, ha adattato diversi racconti popolari, come “Il piccolo coniglio bianco” (Premio Legambiente, 2010) e “I tre orsi”, pubblicati da Kalandraka.

Marco Somà, che è illustratore professionista e insegna Tecniche Pittoriche e di Fumetto presso l’Accademia delle Belle Arti di Cuneo, ha pubblicato per i tipi della Kalandraka “La gallinella rossa”, nel 2013, ormai in terza edizione. Ha vinto i premi di illustrazioni Emanuele Luzzati e Giovanni Arpino nel 2015.

E le cose “normali”…
Mercoledì 5 aprile alle 17,30
presso la Biblioteca Amilcar Cabral in Via S. Mamolo 24, Bologna
ESOTISMO, BORGHESI E AVVENTURIERI ITALIANI IN TERRA D’AFRICA
Presentazione del romanzo “La grande A” di Giulia Caminito (Giunti, 2016).
Ne parlano con l’autrice Fulvio Pezzarossa dell’Università di Bologna e Uoldelul Chelati Dirar dell’ Università di Macerata
ingresso libero.

Tutti dicono che la Mamma ha i grilli addosso, se li porta nelle tasche. Tutti dicono che sgobba come un uomo, che non ha saputo neanche tenersi una bottega di scarpette per neonati, che usa parole sconvenienti su cose che a Dio non piacciono, ride troppo. Tutti dicono che una donna col camion è come una capra in bicicletta.”
Liberamente ispirato alla biografia di famiglia, ”La Grande A” è il primo romanzo di Giulia Caminito che racconta un pezzo dimenticato di storia italiana con una scrittura inventiva e spiazzante.

Mercoledì 5 aprile alle 21
alle Stanze in via del Borgo di San Pietro 1 a Bologna
LEGGERE È UN GIOCO DA RAGAZZI | Reading di Massimo Vitali a zig zag tra Gianni Rodari e Luigi Malerba.

Rivolgersi all’adulto che c’è in ogni ragazzo, stimolare la capacità critica, cavalcare il reale col surreale, diffidare delle facili certezze, costruire realtà col paradosso: Gianni Rodari e Luigi Malerba appartengono a quella rara schiera di autori che hanno restituito dignità e bellezza alla letteratura per ragazzi, creando libri che fanno bene anche agli adulti che li scoprono per la prima volta, o li rileggono a distanza di anni, concedendosi la possibilità di trarne, oltre a una legittima dose di svago, una sensazione molto simile alla gioia.

In questa serata visiteremo, senza alzarci dalla sedia, i mari della luna. Compreremo, a buon prezzo, la città di Stoccolma. Poi scopriremo l’alfabeto, vinceremo la paura del passato remoto, sorseggeremo vino dal naso, ingoieremo tristecche ai ferri, conosceremo Cappuccetto Giallo, ah no, Cappuccetto Verde, impareremo a sbagliare le storiette, anche quelle con la “S” davanti, perché dietro un attaccapanni può sempre nascondersi uno staccapanni.

Ogni lettura sarà intervallata da interazioni col pubblico il cui compito non è solo quello di ascoltare, ma anche quello di interagire reagendo alla fantasia, con la fantasia.

INGRESSO LIBERO e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA a marketing@radiocittafujiko.it

Evento in collaborazione con LeStanze bologna e Trame Libreria Bookshop

Venerdì 7 aprile alle 18 in libreria
presentazione del libro di Andrea Appetito “Tomas” (Effigie).
L’autore ne parlerà con Flavia Tommasini giornalista, direttrice di Radio Kairos, animatrice del Tpo di Bologna e influencer dei bassifondi web.
E sarà presente in libreria come apprendista libraio nel pomeriggio…

“Speravo che si aprisse sotto di me un baratro, un inferno in cui nascondermi e da cui rinascere dopo molte generazioni”.

In una città sul mare il sogno di un autocrate ambizioso e senza scrupoli sta per realizzarsi. L’apparizione di una nave misteriosa segna l’inizio di un’ondata di violenza che scuote la città fino alla sua distruzione. Sette personaggi ne raccontano gli ultimi eventi con punti di vista diversi. Ciò che li accomuna è il loro rapporto con Tomàs, un ragazzo scomparso all’improvviso proprio dopo l’apparizione della nave. Tomàs è il tassello mancante di una trama che vede coinvolti il passato dell’autocrate e l’organizzazione dei suoi oppositori. Sullo sfondo, una storia d’amore perduto dai risvolti inquietanti…

Andrea Appetito (Roma, 1971) insegna filosofia e storia in un liceo della provincia di Roma.
Ha pubblicato Cluster Bomb (Altrastampa edizioni, 2002) e partecipato a un’antologia di racconti sulla città di Roma intitolata Allupa allupa (DeriveApprodi, 2006). Ha scritto L’eredità, un testo teatrale tradotto in portoghese e messo in scena a Rio de Janeiro (2006). Ha realizzato, insieme a Christian Carmosino, alcuni cortometraggi e il film-documentario L’ora d’amore, in concorso al III Festival Internazionale del Film di Roma (2008). Con Gianluca Solla ha scritto Senza nome, un breve saggio tradotto in spagnolo e pubblicato nel libro collettivo El impasse de lo político (Bellaterra, 2011). E’ autore, insieme a Cosimo Calamini e Christian Carmosino, della sceneggiatura Emma e Maria finalista del Premio Solinas (2014). È presente nell’antologia Sorridi: siamo a Roma (Ponte Sisto, 2016).

Sabato 8 aprile alle 18 in libreria
presentazione del libro di M. Gabriella Mazzocchi “Storie di piazza” (Librati).
Oltre all’autrice, interverranno alla presentazione Claudia Clementi (Direttrice Casa Circondariale “Rocco D’Amato” di Bologna) e Giovanni Marchetti (Professore Straordinario di Letterature Ispano-Americane dell’Università di Bologna).

“Questi racconti hanno come scenario la bella Piazza del Popolo della mia città, Ascoli Piceno. Anche quando i racconti non sono ambientati in Piazza, la Piazza è subito lì fuori, si attraversa”.
Inizia così la prefazione di Storie di Piazza, una raccolta di racconti brevi, la cui protagonista, Valentina, racconta attraverso i decenni, la storia della sua città, se stessa e la sua generazione.
In Storie di Piazza, i racconti ripercorrono gli amori, i tradimenti, il dramma dell’eroina, la voglia di cambiamento, i gusti musicali, le passioni, la vitalità e le delusioni di una generazione di ascolani restia a raccontare se stessa e l’intensità con cui ha vissuto la propria giovinezza.
L’autrice alterna un tono dissacratorio e ironico con una vena più amara e malinconica, raccontando la storia recente, sua e della città, attraverso lo sguardo disincantato e allo stesso tempo coinvolto della protagonista.
I racconti hanno come scenario la città e in particolare Piazza del Popolo, teatro di storie che si sviluppano nel tempo, luogo di incontri e di scontri, di ribellioni e di amori, da cui si parte e in cui si ritorna.

M. Gabriella Mazzocchi, è storica dell’arte, giornalista e guida turistica e vive tra Bologna e Ascoli. Scrive da molti anni su diversi argomenti di storia dell’arte e questa è la sua prima raccolta di racconti.
Il volume, pubblicato dalla casa editrice ascolana Lìbrati, è stato curato nella veste grafica da Emidio Giovannozzi con, in copertina, una foto di Enzo Morganti.

NEWSLETTER DAL 27 MARZO ALLA FIERA DEL LIBRO PER RAGAZZI…

Si corre verso la Fiera del Libro per ragazzi.
Orari di apertura, un po’ speciali, da appuntarsi:
lunedì 27 e giovedì 30 marzo dalle 9,30 alle 16,30
martedì 28 marzo dalle 10 alle 17,30
mercoledì 29, venerdì 31 marzo e sabato 1° aprile dalle 9,30 alle 19,30.
domenica 2 aprile dalle 15,30 alle 20
lunedì 3 martedì 4 e mercoledì 5 aprile dalle 10 alle 20

Un sacco di appuntamenti, anche in esterno, e quattro appuntamenti ideati per la Fiera del libro.
Sunto poi schede, come sempre vi aspettiamo. A Trame e dintorni.

Lunedì 27 marzo alle 19.45
presso l’enoteca Ai vini scelti, via Andrea Costa 36b, Bologna
Libreschi con le novità editoriali di Alessandro Berselli, Mauro Corticelli, Eliselle e la nuova antologia curata da Luca Martini e Gianluca Morozzi.

Mercoledì 29 marzo alle 17,30
presso la Biblioteca Amilcar Cabral in Via San Mamolo 24 a Bologna
Presentazione del volume “L’ultimo califfato. L’organizzazione dello Stato islamico in Medio Oriente” (Il Mulino, 2017).

Mercoledì 29 marzo alle 18,30 in libreria
aperitivo con Isa Grassano in occasione dell’uscita del nuovo libro “Forse non tutti sanno che in Italia…” (Newton Compton).
Na parla con Livia Laurentino, giornalista.

Venerdì 31 marzo alle 18 in libreria
presentazione dell’antologia “Weekend con il mostro” (Fernandel).

Appuntamenti per la Fiera del libro in libreria:
Domenica 2 aprile alle 18,30
“La macchia secondo titolo di Le avventure di Alina” di Marina Rivera.
Libro e cd con la musica di Luis Bacalov e testi di Janna Carioli.
Edizioni Cni music.

Lunedì 3 aprile alle 18,30
mostra delle illustrazioni e presentazione di “Nel paese di Mister Coltello”
di Federica Iacobelli e Leonard. Con il giornalista Francesco Satta
Esordio della casa editrice Les Mots Libres

Martedì 4 aprile alle 18,30
presentazione del libro “Il segreto delle cose” di María José Ferrada, illustrazioni di Gaia Stella, traduzione di Marta Rota.
Edizioni Topipittori

Mercoledì 5 aprile alle 18.30
incontro con lo scrittore gallego Xosé Ballesteros e con l’illustratore italiano Marco Somà, autori dell’adattamento del racconto popolare “I tre porcellini”. La responsabile della casa editrice Lola Barcelò, condurrà il colloquio.
Edizioni Kalandraka Italia

Lunedì 27 marzo alle 19.45
presso l’enoteca Ai vini scelti, via Andrea Costa 36b, Bologna
Libreschi con le novità editoriali di Alessandro Berselli, Mauro Corticelli, Eliselle e la nuova antologia curata da Luca Martini e Gianluca Morozzi.
La nostra libreria collabora con il bookshop.

LIBRESCHI è un esperimento che unisce il gusto del buon vino al piacere della narrativa.
Attraverso un percorso di accostamenti eno-letterari, i nostri ospiti scopriranno come vini e romanzi si esaltino a vicenda, fondendosi in un’esperienza sensoriale unica.
Ospitati dall’enoteca “Ai vini scelti”, Canto 31 presenta una serata dove potrete divertirvi a degustare quattro diversi abbinamenti tra i vini proposti da Alessandro, uno dei padroni di casa, e le incursioni letterarie di vari autori contemporanei italiani, ascoltando brevi letture dai libri proposti.
Per questo LIBRESCHI abbiamo abbinato ai quattro vini proposti in degustazione i romanzi di Alessandro Berselli, Mauro Corticelli, Eliselle e l’antologia curata da Luca Martini e Gianluca Morozzi.

Per info e prenotazioni http://www.canto31.it/?p=2771

Mercoledì 29 marzo alle 17,30
presso la Biblioteca Amilcar Cabral in Via San Mamolo 24 a Bologna
Presentazione del volume “L’ultimo califfato. L’organizzazione dello Stato islamico in Medio Oriente” (Il Mulino, 2017).
Massimiliano Trentin, curatore e autore, e Lorenzo Trombetta, autore, ne discutono con Francesca Biancani, Università di Bologna.
La nostra libreria collabora con il bookshop.

I diversi contributi del volume illustrano storia, specificità e complessità dell’Organizzazione dello Stato islamico: le origini politiche, l’assetto e le matrici ideologiche, le pratiche di governo sullo sfondo del contesto regionale e internazionale. Inquadrare l’Organizzazione dello Stato islamico nei processi di trasformazione del Medio Oriente, di cui è parte costitutiva, consente di circoscrivere nello spazio e nel tempo i caratteri di base e gli obiettivi reali dell’organizzazione, compreso l’uso propagandistico a fini di reclutamento dei riferimenti alla religione islamica e alle sue istituzioni, come il califfato.
Ingresso libero.

Mercoledì 29 marzo alle 18,30 in libreria
aperitivo con Isa Grassano in occasione dell’uscita del nuovo libro “Forse non tutti sanno che in Italia…” (Newton Compton).
Na parla con Livia Laurentino, giornalista.

Isa Grassano ci parla di un Paese ricco di storia, cultura, arte, tradizioni, gastronomia e artigianato.
Un viaggio da Nord a Sud attraverso lo stivale, tra piccoli e grandi tesori nascosti. Perché accanto a ciò che è noto, visto, vissuto, ogni regione nasconde qualcosa di insolito, curioso, misterioso, al di fuori dei percorsi standard e dei luoghi convenzionali.
Così vagando tra le pagine s’impara che esiste lo Spielberg dell’Irpinia a Montefusco (Avellino), che il Santo Graal, i cui poteri, stando alla leggenda, donerebbero vita eterna e conoscenza, è custodito ad Acerenza in Basilicata. O ancora che a Roncegno Terme, in Valsugana, provincia di Trento, gli spaventapasseri non si trovano nei campi come consuetudine ma in un museo. E che Seborga, nell’entroterra ligure, tra Ospedaletti e Bordighera, è un “Principato Libero e Sovrano” e non fa parte della Repubblica (batte moneta propria, ha una sua bandiera, un suo stemma, un inno nazionale, un corpo di guardie).
Spazio anche alla gastronomia: si scopre per esempio che in Sicilia si possono assaggiare piatti ispirati ai ricettari di Apicio.
Non mancano alcune segnalazioni a ingresso gratuito. Senza dover pagare un biglietto d’entrata, si aggiunge un po’ più di valore.

Insomma una sorta di “Atlante nostrano” che traccia la mappa della bellezza italiana qua e là. Una minima parte, perché, come si legge nell’introduzione, “per vedere tutte le sue bellezze, ci vorrebbe un’altra vita. E “forse” non basterebbe”.

Venerdì 31 marzo alle 18 in libreria
presentazione dell’antologia “Weekend con il mostro” (Fernandel).

Mostri, fantasmi, creature a cavallo tra il mondo dei morti e quello dei vivi. E magari un lago, un placido lago che sotto il pelo dell’acqua nasconde chissà quali segreti, all’ombra delle montagne intorno.
Duecento anni dopo la più famosa riunione di scrittori di tutti i tempi, nella quale sulle sponde del lago di Ginevra nacque Frankenstein, un manipolo di scrittori celebra quella storica giornata con un weekend creativo sul lago di Garda.
Con libertà di genere, tredici autori hanno dato vita a tredici racconti inquietanti, guidati da Gianluca Morozzi e Francesca Bertuzzi, che a loro volta hanno partecipato a questa antologia accanto a scrittori più o meno editi come Alberto Andreoli Barbi, Matteo Bernardini, Stefano Bonazzi, Paolo Capponi, Catia Cicchetti, Francesca Gori, Michel Minghetti, Grazia Negrini, Giovanni Odino, Paolo Panzacchi e Silvia Rossi.

Appuntamenti per la Fiera del libro in libreria

Domenica 2 aprile alle 18,30
“La macchia secondo titolo di Le avventure di Alina” di Marina Rivera. Libro e cd con la musica di Luis Bacalov e testi di Janna Carioli.
Edizioni Cni music.

Alina entra in scena con secchio e pennello per sperimentare, per esprimersi. Ad un certo punto macchia tutto e viene punita. Ritaglia la sua macchia, il suo un errore, la fa diventare un aquilone per fare un viaggio. Al suo ritorno incontra Pollock che in un gesto simile costruisce la sua opera.
Però, anche lui! e su tuffa nuovamente nella macchia.

Lunedì 3 aprile alle 18,30
mostra delle illustrazioni e presentazione di “Nel paese di Mister Coltello” di Federica Iacobelli e Leonard.
Casa editrice Les Mots Libres

Questo è il primo titolo della casa editrice Les Mots Libres, nata a Bologna nel 2016.
Stella Stern è una moderna Alice che si ritrova improvvisamente a scoprire la figura di Mister Coltello: David Bowie. Tra volti illustrati, incontri visionari e costumi multiformi, la protagonista si tuffa a occhi aperti nel mondo dell’artista britannico, un mito della musica a lei ignoto.

Martedì 4 aprile alle 18,30
presentazione del libro “Il segreto delle cose” di María José Ferrada, illustrazioni di Gaia Stella, traduzione di Marta Rota.
Edizioni Topipittori

In ogni casa, nascosta agli occhi distratti dei suoi abitanti, si dispiega segretamente la vita delle cose, fatta di meravigliosi e misteriosi eventi, di lingue sconosciute e di affascinanti microstorie sussurrate sottovoce da chi ne è protagonista. Vi sono lampade-lucciole, ombrelli-fiore, orologi dal cuore pieno di minuti, bambini di neve dolce, fiammiferi come minuscole primavere, libri addormentati e matite contabili. Il sognante splendore delle parole della poetessa spagnola María José Ferrada brilla accompagnato dalla luminosità di segno delle illustrazioni di Gaia Stella.

María José Ferrada (Cile) è giornalista e scrittrice. I suoi libri per bambini sono stati pubblicati in Cile, Spagna, Argentina, Colombia, Italia e Brasile. Le sono stati assegnati: il Premio Poesía para Niños Ciudad de Orihuela, Premio Academia Chilena de la Lengua, Premio Banco del Libro de Venezuela, Premio Marta Brunet e il Premio Literatura Municipalidad de Santiago. Il suo libro Niños, dedicato ai bambini giustiziati e desaparecidos durante la dittatura cilena, è stato scelto per rappresentare il Cile nel catalogo di Ibby Internacional nella categoria Miglior Autore. Attualmente lavora realizzando corsi di scrittura creativa per bambini e adulti.

Gaia Stella è nata nel 1982 a Milano, dove vive e lavora come illustratrice e grafica. Ha progettato e illustrato diversi albi per editori italiani e stranieri. Ha pubblicato, tra gli altri, per Mondadori, Feltrinelli, Einaudi, Salani, Topipittori, La Joie de Lire, Hélium. I suoi lavori sono stati selezionati a Lisbona per Ilustrarte 2014, importante Biennale Internazionale di Illustrazione.

Mercoledì 5 aprile alle 18.30
incontro con lo scrittore gallego Xosé Ballesteros e con l’illustratore italiano Marco Somà, autori dell’adattamento del racconto popolare “I tre porcellini”. La responsabile della casa editrice Lola Barcelò, condurrà il colloquio.
Edizioni Kalandraka Italia

L’intraprendenza, la creatività e la solidarietà sono i valori che caratterizzano il racconto tradizionale “I tre porcellini”. Le illustrazioni di questo adattamento spiccano per le sfumature calde e dettagliate, sia nell’architettura che nell’arredo degli interni, nonché nell’espressività dei personaggi.
“I tre porcellini” è un racconto del folklore europeo dalla struttura iterativa che invita a leggere, contare, narrare e soffiare, come fanno i protagonisti dopo aver sconfitto le avversità. Condivide con altre fiabe classiche per l’infanzia il ritmo della narrazione proprio della tradizione orale. Lo scrittore Xosé Ballesteros ci propone un adattamento concentrato sull’avventura, nella ricerca di una voce primordiale, lontana dagli stereotipi culturali.

Xosé Ballesteros è scrittore, editore, traduttore, esperto di letteratura per l’infanzia e cofondatore di Kalandraka, ha adattato diversi racconti popolari, come “Il piccolo coniglio bianco” (Premio Legambiente, 2010) e “I tre orsi”, pubblicati da Kalandraka.

Marco Somà, che è illustratore professionista e insegna Tecniche Pittoriche e di Fumetto presso l’Accademia delle Belle Arti di Cuneo, ha pubblicato per i tipi della Kalandraka “La gallinella rossa”, nel 2013, ormai in terza edizione. Ha vinto i premi di illustrazioni Emanuele Luzzati e Giovanni Arpino nel 2015.